Spedizioni Gratuite per ordini sopra i 49,90€

Iscriviti alla Newsletter e ottieni il 5% di sconto

Chiedici un consiglio su WhatsApp

Disponibilità: Immediata

-3%

Altre viste

Nurofenbaby* 10 Supposte 60mg

Disponibilità: Immediata

Prezzo di listino: 6,00 € -3%

Special Price 5,80 €

Risparmi: 0,20 €

O
Nurofen Baby si usa nel trattamento sintomatico di febbre e dolore lieve e moderato nei bambini da 3 mesi a 2 anni.
Maggiori Informazioni

Dettagli

Supposte per uso rettale a base del principio attivo ibuprofene.


Indicazioni terapeutiche


Nurofenbaby è indicato per il trattamento sintomatico di breve durata di:



  • febbre

  • dolore lieve e moderato


Nurofenbaby è particolarmente indicato quando la somministrazione orale è sconsigliata, es. in caso di vomito. Nurofenbaby è indicato per bambini dai 6 kg (3 mesi) ai 12,5 kg (2 anni) di peso corporeo. Nurofenbaby contiene ibuprofene e appartiene a un gruppo di farmaci chiamati farmaci antinfiammatori non steroidei, (FANS). L’azione di tali medicinali si basa sul controllo della risposta al dolore e alla febbre. 


Dosaggio e posologia


Nurofenbaby deve essere somministrato a bambini di più di 3 mesi di età e un peso corporeo di almeno 6.0 kg. La dose massima giornaliera di ibuprofene è pari a 20-30 mg/kg di peso corporeo, suddivisa in 3 o 4 somministrazioni nella giornata. Nurofenbaby può essere somministrato sulla base dello schema seguente (tenendo presente che nello schema il peso corporeo del bambino è più importante dell’età):





















Peso del bambino (Età)



Dose



Quante volte al giorno?



6-8 kg (da 3 a 9 mesi)



1 supposta



Da ripetere, se necessario, dopo almeno 6 – 8 ore. Non superare le 3 supposte nelle 24 ore



8-12.5 kg (da 9 mesi a 12 anni)



1 supposta



Da ripetere, se necessario, dopo almeno 6 ore. Non superare le 4 supposte nelle 24 ore 



Le supposte devono essere somministrate per via rettale a partire dalla punta. Prima della somministrazione può essere utile scaldare la supposta tra le mani. Per brevi periodi di trattamento. Nei lattanti di età compresa tra 3 e 5 mesi deve essere consultato il medico qualora i sintomi peggiorino oppure entro 24 ore se i sintomi persistono. Nel caso in cui questo medicinale sia richiesto per più di 3 giorni nei bambini a partire dai 6 mesi di età, o nel caso di peggioramento dei sintomi deve essere consultato il medico. Si rivolga al medico o al farmacista se ritiene che il medicinale agisca differentemente da come atteso.


Sovradosaggio


Se usa più Nurofenbaby di quanto deve avverta immediatamente il medico. Possono manifestarsi i seguenti segni: nausea, vomito, dolore allo stomaco o più raramente diarrea. In aggiunta possono verificarsi mal di testa, sanguinamento gastrointestinale, vertigini, capogiro, sonnolenza, nistagmo (rapidi movimenti involontari dell’occhio), offuscamento della vista, ronzii nell’orecchio, pressione


Controindicazioni


Non usi Nurofenbaby:



  • se è allergico (ipersensibile) all’ibuprofene o ad altri analgesici simili (FANS) o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale

  • se ha sofferto di respiro affannoso, asma, rinorrea (naso che cola), gonfiore di volto e/o mani o orticaria dopo aver usato ibuprofene, acido acetilsalicilico o altri analgesici simili (FANS)

  • se ha una storia di emorragia o perforazione gastrointestinale associate a precedenti trattamenti con FANS.

  • se ha o ha avuto due o più episodi di ulcera gastrica/duodenale (ulcera peptica) o sanguinamento

  • se ha emorragia cerebrovascolare o altri tipi di sanguinamento in fase attiva

  • se soffre di disturbi non chiariti della formazione del sangue

  • se soffre di grave disidratazione (causata da vomito, diarrea o insufficiente assunzione di liquidi)

  • se soffre di grave insufficienza renale,epatica o cardiaca

  • in bambini di peso inferiore a 6.0 Kg (al di sotto dei 3 mesi di età).


Effetti collaterali


Come tutti i medicinali, Nurofenbaby può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati usando la dose minima efficace per il minor tempo necessario ad alleviare i sintomi. Potrebbe manifestare uno degli effetti indesiderati noti dei FANS. Se ciò accade, o se ha preoccupazioni in merito, interrompa l’assunzione di questo medicinale e informi il medico il prima possibile.


Smetta di usare questo medicinale e consulti immediatamente il medico se sviluppa:



  • segni di sanguinamento intestinale come: grave dolore addominale, feci scure, vomito con sangue o particelle scure simili a grani di caffè;

  • segni di reazioni allergiche molto rare ma gravi come peggioramento dell’asma, affanno inspiegabile o mancanza di respiro, gonfiore del volto, della lingua o della gola, difficoltà a respirare, battito accelerato, calo della pressione sanguigna che porta allo shock. Questi sintomi si possono verificare anche al primo utilizzo di questo medicinale.

  • gravi reazioni cutanee come eruzioni cutanee sull’intero corpo, desquamazione, formazione di vesciche o sfaldamento della pelle.


Avvertenze speciali



  • in presenza di alcune malattie della cute (Lupus eritematoso sistemico (LES) o malattia mista del tessuto connettivo

  • se soffre di gravi reazioni cutanee come dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens-Johnson o necrolisi epidermica tossica. L’uso di Nurofenbaby deve essere immediatamente interrotto ai primi segnali di reazioni cutanee, lesioni alle mucose o qualsiasi altro segnale di reazione allergica.

  • se soffre di un disturbo ereditario della formazione del sangue (ad es. porfiria acuta intermittente)

  • se soffre di disturbi della coagulazione del sangue

  • in presenza o in caso di precedenti patologie gastrointestinali (colite ulcerosa o Morbo di Crohn)

  • se ha mai sofferto di pressione alta e/o insufficienza cardiaca.

  • Se ha una ridotta funzionalità renale

  • Se soffre di disturbi al fegato

  • in presenza di disordini del retto o dell’ano

  • in caso di precedenti episodi di pressione alta e/o insufficienza cardiaca

  • Se soffre o ha sofferto di asma o malattie allergiche, in quanto potrebbe avere mancanza di respiro.

  • Se soffre di febbre da fieno, polipi nasali o disturbi respiratori ostruttivi cronici esiste un aumentato rischio di reazioni allergiche. Le reazioni allergiche si possono manifestare sotto forma di attacchi d’asma (cosiddetta “asma da analgesici”), edema di Quincke od orticaria.

  • Se a causa di questo medicinale si manifestano emorragia gastrointestinale, ulcera o perforazione. Queste malattie non sono necessariamente precedute da sintomi di preavviso, non colpiscono solo pazienti con una precedente storia di gravi eventi gastrointestinali e possono essere fatali. Quando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono Nurofenbaby il trattamento deve essere sospeso. Cautela deve essere prestata ai pazienti che assumono altri farmaci che potrebbero aumentare il rischio di ulcerazione o emorragia, come corticosteroidi orali (come prednisolone), anticoagulanti (come warfarin), inibitori selettivi del reuptake della serotonina (medicinali per il trattamento della depressione) o agenti antiaggreganti piastrinici (come l’acido acetilsalicilico).

  • se si stanno assumendo altri FANS (inclusi gli inibitori selettivi della COX-2 come celecoxib o etoricoxib)

  • in presenza di varicella è consigliabile evitare l’uso di Nurofenbaby

  • In caso di somministrazione prolungata di Nurofenbaby è richiesto un controllo regolare dei valori del fegato, della funzione renale nonché della conta ematica

  • gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l’uso della dose minima efficace per la durata di trattamento più breve possibile necessaria a controllare i sintomi

  • i pazienti anziani hanno un aumentato rischio di effetti indesiderati

  • in generale, l’uso abituale di analgesici può portare a problemi renali gravi e permanenti. Questo rischio può aumentare in caso di sforzo fisico associato a perdita di sali e disidratazione. Pertanto deve essere evitato.

  • L’uso prolungato di qualsiasi tipo di analgesico per il mal di testa può peggiorarne i sintomi. Se ciò si verifica o si sospetta questa situazione si deve consultare il medico e interrompere il trattamento. La diagnosi di mal di testa da abuso (MOH) deve essere sospettata in pazienti che hanno mal di testa frequenti o giornalieri nonostante (o a causa di) l’uso regolare di farmaci analgesici

  • L’assunzione in associazione con altri FANS, inclusi gli inibitori selettivi della ciclossigenasi 2, può aumentare il rischio di reazioni avverse e deve essere evitato

  • Le medicine come Nurofenbaby possono essere associate ad un modesto aumento del rischio di attacco cardiaco (“infarto del miocardio”) o ictus. Qualsiasi rischio è più probabile con alte dosi e trattamenti prolungati. Non superare la dose o la durata di trattamento raccomandate, che è di 24 ore al massimo per i neonati dai 3 ai 5 mesi di età e di 3 giorni al massimo nei bambini dai 6 mesi di età.

  • se ha problemi cardiaci o precedenti di ictus o pensa di essere a rischio per queste condizioni (per esempio se ha pressione sanguigna alta, diabete o colesterolo elevato o se è un fumatore) deve discutere la sua terapia con il suo dottore o il farmacista.

  • Esiste il rischio di danno renale nei bambini disidratati.

  • E’ richiesto particolare controllo medico subito dopo un intervento di chirurgia maggiore.

  • I FANS possono mascherare i sintomi di infezioni e febbre.


Scadenza e conservazione


Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non conservare a temperatura superiore ai 25°C.


Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. 


Composizione


Ogni supposta di Nurofen Baby contiene:


Principio attivo


60 mg di ibuprofene.


Eccipienti


Gliceridi semisintetici solidi.

Recensioni

Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Nurofenbaby* 10 Supposte 60mg